Il Bòveda Espiritual


Da dove la strega trae il suo potere?

Questa è la domanda chiave per indagare la propria e l’altrui pratica, ma a prescindere dalla tradizione in cui vi trovate c’è una risposta che vale per tutti: dalla linea di parentele. I vostri antenati, i vostri familiari, sono la vostra prima fonte di protezione e potere perché è grazie a loro (o malgrado loro, a volte), che siete qui adesso e che siete le persone che siete.

In ogni tradizione troverete le indicazioni per ricordare e onorare i cari defunti, la linea ancestrale della famiglia. Non importa la vostra visione della divinità, i vostri morti accorreranno comunque prima perché vi hanno amato, avete condiviso lo stesso sangue, ed è un legame che permane.* (Nella Santeria si dice che “i morti vengono prima dei santi”).

*Credere o non credere alla vita dopo la morte è una scelta personale, e io non sono qui per convincervi di qualcosa, ma solo per condividere le mie ricerche.

Il dialogo con gli antenati è culturalmente trasversale, ed è un fatto tipicamente umano. Cercherò dunque di illustrarvi uno dei modi per coltivare un rapporto con i vostri antenati: la creazione e il mantenimento del Bòveda Espiritual.

Esempio di Bòveda. Da notare: 9 bicchieri, di cui otto a calice e uno grande centrale con un crocifisso immerso dentro. Prevale il bianco nei tessuti, nei fiori e nelle candele. C’è una candela centrale dedicata ad Eleggua, e una bambola che rappresenta una morta figlia di Oya, orisha che vive nel mercato e alla soglia del cimitero. Gli alcolici, la statua indiana, potrebbero riferirsi alla linea di sangue della persona, e alle preferenze dei suoi antenati.

Un altro esempio di Bòveda. In questo figura una foto e ci sono meno bicchieri e diversi oggetti. Manca il telo bianco. A dimostrare che, al di là delle indicazioni generali, ognuno può adattare il bovèda alle proprie necessità logistiche ed economiche.

– Traduzione da http://www.aboutsanteria.com/egun.html

Normalmente, quando le persone vivono in accordo col proprio destino e muoiono quando giunge il loro momento, i loro spiriti non si aggirano per la terra. Nella Santeria credono che i vivi e i morti siano sempre connessi, ma quando tutto va come deve andare, i morti rimangono nel loro regno e i vivi altrettanto. Quando gli egun [morti] stazionano tra i vivi, può essere sia per aiutare sia per provocare sofferenze. A volte gli egun si avvalgono degli esseri umani per continuare a vivere i propri drammi, spingendo le persone a compiere azioni con lo scopo di soddisfare i desideri rimasti in sospeso degli egun. Ad esempio, un egun che è stato violento in vita, può far sentire le persone agitate e arrabbiate, può indurle a perdere facilmente la pazienza e a lasciarsi coinvolgere in risse, anche se non è nel loro carattere naturale.

A Cuba molte persone hanno in casa un bòveda espiritual, ovvero un altare agli antenati. Può essere molto semplice, di solito è composto da diversi bicchieri trasparenti pieni d’acqua disposti su un tavolo o una mensola. Il bòveda dovrebbe essere allestito in un posto tranquillo e non trafficato della casa, ma non in camera da letto, dal momento che non è il caso di avere i vostri egun in giro mentre dormite. Alcune persone accendono candele o posizionano piccole offerte sull’altare, come frutta, caramelle, cibo cotto, caffé o sigari. Si può offrire agli egun tutto ciò che noi mangiamo, specialmente se è cibo che avevano già gradito in vita.

[…] I rituali al bòveda non hanno una scadenza precisa né un giorno particolare dell’anno per essere effettuati. La maggior parte delle persone cambia l’acqua una volta a settimana, e mette offerte o accende candele quando si sentono di farlo. L’idea di fondo rimane comunque quella di far sapere agli egun che sono ancora ricordati e onorati. Se avete bisogno di un favore speciale, potreste usare un’offerta particolare. Si prega davanti al bòveda quando si sente il bisogno di farlo.

Come allestire un Bòveda 

Abbiamo visto che il bòveda è, né più né meno, che un altare agli antenati. Ci sono una serie di indicazioni basilari per allestirne uno e anche se ognuno può adattarsi alle proprie necessità e circostanze è bene iniziare dalle basi:

  • Il colore prevalente dovrebbe essere il bianco
  • Il bicchiere centrale, più grande, è sacro alla principale guida spirituale del praticante.
  • L’acqua è fondamentale: costituisce un tramite e un filtro. Se i bicchieri si riempiono di bolle d’aria è il segnale che degli spiriti agiscono nelle vicinanze (sulla natura degli spiriti, ci sono pareri discordanti).
  • Molti praticanti preferiscono usare il bòveda per meditare e pregare, mentre nutrono i loro morti da un altra parte, come ad esempio dietro una porta o sul pavimento del bagno (con sigari, caffè, ecc..)
  • Se utilizzate delle foto, devono essere esclusivamente di persone morte, non è consigliato mettere foto di voi stessi o di altre persone ancora vive.
  • Il cibo che usate come offerta non deve essere salato
  • L’uso di bambole per rappresentare gli egun è diffuso, ma la bambola non è il morto, ne è solo una rappresentazione utile per contattarlo.

Esempio di bolle d’aria nell’acqua. L’acqua funge da filtro e protezione, quindi spesso si ha questo risultato quando ci si purifica o in presenza di forti attività spiritiche. All’acqua può essere aggiunto un goccio di rum.

Anche se non c’è un’indicazione su ogni quanto cambiare l’acqua e le offerte, la cosa migliore sarebbe farlo regolarmente, su base settimanale o ogni nove giorni.

Una volta che prenderete confidenza con il bòveda invitate i vostri parenti morti a comunicare con voi in quel preciso luogo della casa. Fategli sapere che quel posto è per loro e che fanno ancora parte della famiglia. Questo tipo di dialogo può avvenire in vario modo, ma per la maggior parte delle persone sarà veicolato dai sogni o dal semplice intuito. Man mano imparerete a percepire i messaggi dei vostri cari e a capire se c’è qualcosa che va messo o tolto dall’altare. I messaggi possono arrivare anche tramite l’acqua, la fiamma delle candele, i fiori, le bottiglie di alcolici e così via. Parlate ai vostri cari come fareste in vita, dei vostri problemi e delle vostre vittorie e chiedete il loro aiuto e protezione per voi e per la vostra famiglia.

Ovviamente non fidatevi di tutto quello che vedete e sentite. Se il vostro intuito vi dice di buttarvi dal balcone o di ammazzare qualcuno, non fatelo assolutamente. Non confondete la realtà con la fantasia, o un pensiero con un problema psichiatrico.

Annunci
Categorie: Ricerche, Santeria, Spiritismo | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Vox Shrine

Le blog sur la Wicca de Voxifera

Shaila

Vita Segreta di una Strega di Campagna

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

On a Druid's Way

The prettier the Garden, the dirtier the hands of the Gardener

Traditional Witchcraft and Occultism

Articles and Books about Traditional Witchcraft and the Occult

Bohemian Whisper

Vento nell'anima, gomitoli tra le dita e musica gitana tra i capelli

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Siena Esoterica

Cor magis tibi Sena pandit

The Jarldom

"The Clash of Honor Calls to stand when the others fall"

Madame Belle

A fine WordPress.com site

Voci Pagane

Progetto editoriale a cura di Sarah Bernini

  Rogue Priest

a philosopher's journey to meet the gods

Rob's Magick Blog

I got voodoo I got hoodoo I got things I ain't even tried... and I've got friends on the other side

Book of Lights

(NEO)PAGAN LIFE

Hoodoo Crossroads

Hoodoo and Rootwork Spells, Tips and Information

New World Witchery - the Search for American Traditional Witchcraft

A show about magic and witchcraft in North America

Priestess of Hekate

Hestia's Blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: