Santeria? te quiero


E’ un po’ che non scrivo qualcosa di significativo sul blog perché troppe cose accadono nella vita reale.

Come si intuisce dai miei ultimi post da un po’ di tempo mi sono presa una cotta. Sì, una cotta per la Santeria. Dopo qualche mese di studio e ricerca e ossessiva visione di video su youtube, mi sono decisa e ho prenotato un registro, che sarebbe, in pillole, una lettura. Attraverso questa lettura, tra le altre cose, è anche possibile sapere se è necessario o no intraprendere un percorso nella Santeria. Molto onestamente, per quanto io ami la Religione, speravo di no. Speravo che l’Oriaté e il Babalocha a cui mi sono rivolta (due persone differenti, che non si conoscono, per evitare di cadere in tranelli, internet non perdona) mi dicessero di tornare alle mie familiari cosucce da Europea e di non immischiarmi con le loro cose. Perché è difficile, è straniera, è viscerale, e comporta un sacco di cose.

Invece no. Ora, non sono sicura di poter scrivere la maggior parte delle cose di cui ho discusso durante le letture, e dunque non lo farò, anche perché probabilmente a voi non interessa. Ma le letture inequivocabilmente affermano che è meglio (per usare un eufemismo) che riceva almeno la prima iniziazione, e alla svelta. Una volta appurato questo tutti i sogni e i segni che mi seguivano da mesi e che mi hanno portato a questa scoperta sono terminati di colpo.

Perché lo scrivo qui? Perché questo blog è uno specchio del mio percorso e mi va e mi piace giustificare i cambi di stile e di argomento, e poter riflettere insieme nei momenti di svolta radicale. Perché questa E’ una svolta radicale e anch’io a tratti sono insicura e aspetto di vedere come andranno le cose. Tutti ci siamo presi una cotta per una religione lontana, sono cose che capitano. Ma c’è un momento in cui ti senti a casa? Arriva il giorno in cui, giovani ricercatori e ricercatrici del divino quali siamo, usciamo dall’empasse dell’insoddisfazione e possiamo affermare “è proprio quello che fa per me”?

Passare dal celtismo che ho coltivato per 10 anni signori, agli Orisha sarà un bel lavoro. Ma a quanto pare loro sanno chi sono io, e allora io imparerò chi sono loro.

 

Annunci
Categorie: Vita da strega | Tag: , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “Santeria? te quiero

  1. Pier

    Questo è un tema che m’incuriosisce molto.

    Come è nato il passaggio dal celtismo alla Santeria, realtà religiosa che immagino sia molto diversa dalla prima? 🙂

  2. .. è stato un percorso un po’ contorto. Sogni ricorrenti mi hanno portato ad indagare su vari aspetti della mia vita spirituale e alla fine mi sono trovata qui, per dirla in brevissimo. Poi ti dirò, non so nemmeno perché o quando ne avessi letto, ma Yemaya era sempre stata presente nella mia pratica, è stato un aggancio importante per farmi scoprire “tutto il resto”. Come ho scritto già nel post ad un certo punto, in questa ricerca, mi sono infatuata della Santeria, e dopo qualche tempo ho voluto sapere se questa connessione improbabile che sentivo era frutto della mia esterofilia o se avevo veramente la possibilità di farlo sul serio, e questa è una cosa che solo una lettura ben fatta può dirti. Che poi, il passaggio è di nome, ma la sostanza rimane quella. Nel primo registro è uscita una forte presenza di un Orisha guerriero nella mia vita, e prima guarda caso era la Morrigan, nel senso, sono ben consapevole delle differenze ma ho solo dato nomi più adatti a me a forze che già c’erano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Vox Shrine

Le blog sur la Wicca de Voxifera

Shaila

Vita Segreta di una Strega di Campagna

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

The Fae's Crossroad

The prettier the Garden, the dirtier the hands of the Gardener

Traditional Witchcraft and Occultism

Articles and Books about Traditional Witchcraft and the Occult

Bohemian Whisper

Vento nell'anima, gomitoli tra le dita e musica gitana tra i capelli

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Siena Esoterica

Cor magis tibi Sena pandit

Jarl Halfdan Page

"The Clash of Honor Calls to stand when the others fall"

The Narcissistic Anthropologist

Someone has to notice

Madame Belle

A fine WordPress.com site

Voci Pagane

Progetto editoriale a cura di Sarah Bernini

  Rogue Priest

a philosopher's journey to meet the gods

Rob's Magick Blog

I got voodoo I got hoodoo I got things I ain't even tried... and I've got friends on the other side

Book of Lights

(NEO)PAGAN LIFE

Hoodoo Crossroads

Hoodoo and Rootwork Spells, Tips and Information

New World Witchery - the Search for American Traditional Witchcraft

A show about magic and witchcraft in North America

Priestess of Hekate

Hestia's Blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: